Attualità // Produttori

Green Pass Check Point di Euroimpianti: totalmente Compliant al GDPR

Condividi

Green Pass Check Point (GPCP) è la soluzione Made in Italy progettata, ingegnerizzata e brevettata da Euroimpianti Group di Brescia, azienda italiana specializzata nei sistemi integrati di sicurezza civili ed industriali.

S News incontra Franco Usanza, Chief Executive di Euroimpianti Group.

In che cosa consiste nello specifico il vostro dispositivo Green Pass Check Point (GPCP)?
Il GPCP è un sistema di verifica automatico del Green Pass, pienamente conforme alle normative attualmente in vigore, grazie all’utilizzo della APP C19, unica applicazione riconosciuta ufficialmente sul territorio italiano.
L’articolo 13 del DPCM del 17 giugno 2021, comma 1, recita testualmente: “La verifica delle certificazioni verdi COVID-19 è effettuata mediante la lettura del codice a barre bidimensionale, utilizzando esclusivamente l’applicazione mobile descritta nell’allegato B, paragrafo 4”. Tale applicazione, citata nel paragrafo, risulta essere la sola Verifica C19.
Con il nostro dispositivo non ci sono quindi applicazioni di terze parti, le quali non sarebbero conformi a quanto citato nel DPCM. Oltre a questo non garantirebbero la sicurezza nel trattamento dei dati personali presenti nel Green Pass. Utilizzando la APP Verifica C19 nessun dato viene memorizzato o inoltrato, garantendo quindi la massima riservatezza dei dati e rimanendo compliant 100% alle normative privacy GDPR.

Come può essere effettuata l’installazione?
L’installazione può essere effettuata a muro o su piantana, con la possibilità di essere interfacciato ad un sistema termoscanner per la rilevazione della temperatura corporea.
A bordo del dispositivo sono inoltre presenti dei LED e dei cicalini, che possono dare un riscontro immediato sull’esito della verifica così da facilitarne ulteriormente l’utilizzo.

Ci risulta che abbiate brevettato il vostro sistema, corretto?
Certo. È stata una decisione presa con il nostro Responsabile Ricerca & Sviluppo, l’ingegner Stefano Riva.
Il sistema di verifica è brevettato a livello nazionale ed internazionale e consente il passaggio automatico dello smartphone alla lettura successiva, senza che l’operatore o il controllato intervenga sul dispositivo.
Inoltre il sistema permette l’attivazione di uscite a relè per l’interfacciamento con dispositivi di terze parti quali tornelli, controllo accessi, rilevazione presenze, termoscanners, varchi motorizzati ed altro.
Abbiamo anche sviluppato la funzionalità detta ”imparziale” al fine di poter bloccare, se desiderato dall’utente, l’1% o il 3% o il 5% delle persone che transitano, indipendentemente dalla loro autorizzazione. Tale funzione permette di verificare a campione, tramite un operatore autorizzato, l’effettiva corrispondenza del QR CODE con il proprio documento di riconoscimento. Questo grazie ad un algoritmo software, che in modo ramdomico effettua i controlli.

In che modo?
Essendoci all’interno del dispositivo un comune smartphone Android, al quale è stata caricata l’app Verifica C19 rilasciata dal Ministero, la stessa automaticamente una volta ogni 24 ore si collega al portale nazionale, non a quello europeo, per il rilascio degli eventuali aggiornamenti ufficiali ministeriali.

Come avviene il collegamento dello smartphone?
Ci sono due possibilità:
la prima, collegandosi ad una rete wireless;
la seconda, inserendo una SIM dati di un qualsiasi gestore telefonico, al fine di permettere allo smartphone di connettersi ad internet e quindi raggiungere il server ministeriale.

Quali quindi in sintesi i più importanti punti di forza del Green Pass Check Point di Euroimpianti Group?
Innanzitutto il rispetto al 100% del GDPR.
Nessun dato viene infatti memorizzato o interscambiato, al fine di mantenere la riservatezza dei dati.
Da sottolineare l’integrazione con tornelli con gestione di logiche avanzate e le integrazioni con i rilevatori di presenza.
Il GPCP è conforme alle Regolamentazioni Europee ed Italiane ed offre la possibilità di utilizzare dispositivi mobile già in possesso.

È possibile vedere operativa la vostra soluzione?
Certo. Abbiamo realizzato a tal fine un semplice e breve video, proprio per illustrare in modo chiaro degli esempi applicativi.

a cura di Monica Bertolo

Nel video di EUROIMPIANTI GROUP viene presentato il Green Pass Check Point

info@euroimpiantigroup.it

12.10.2021


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Telecamere Dahua HDCVI FullColor 2.0: colore nell’oscurità anche in analogico

Dahua Technology Italy sottolinea che la sua ultima generazione di telecamere FullColor...

Hikvision Italy, Troilo: il rapporto con MLC e le grandi novità Hikvision

Hikvision Italy con Massimiliano Troilo, General Manager dell’azienda, ed il suo...

Capto Points: Sicurezza 360, RDS Italia, Centro Componenti TV, Nasuti New Age, Exad, Security Planet

Capto Beyond Security prosegue nella sua crescita ed espansione, e mentre nuovi Capto...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.