Attualità // Speciale Intersec 2018

Il Made in Italy della sicurezza a Dubai: Videotec, Sicurit, Cias a Intersec 2018 (parte prima)

Condividi

A Dubai, S News media partner di Intersec, incontra alcuni degli espositori Italiani che partecipano da molti anni alla Manifestazione, che si sta imponendo sullo scenario Mondiale come Fiera di riferimento per il settore.

Giunta alla sua ventesima edizione, Intersec 2018 testimonia la fortissima crescita dell'area.

Alessandro Franchini, Marketing & Communication Manager Videotec.
Perché Videotec ad Intersec?

Sono quasi vent’anni che Videotec partecipa a questa Fiera, perché l’area mediorientale è sempre stata un mercato molto importante per la nostra azienda e continuerà ad esserlo.

Che cosa presentate qui quest’anno?
Quest’anno ci siamo focalizzati su tre gamme prodotti diverse. Presentiamo una linea dedicata al mercato dell’Oil & Gas, una dedicata al mercato del Marine e una dedicata al mercato delle Infrastrutture Critiche.

Quali le vostre impressioni su questa Fiera quest’anno?
Quest’anno, come tutti gli anni precedenti, è molto interessante. Abbiamo ancora un giorno davanti, ( n.d.r. Intersec 2018 ternina il 23 Gennaio) ma già al momento abbiamo avuto un numero di visite importante.

Qual è il visitatore tipo di Intersec?
Per noi il visitatore interessante è l’integratore. Videotec ormai lavora solo su progetti, quindi incontrare le persone che progettano e sono fornitori di progetti per noi è essenziale.

È molto internazionale questa Fiera?
A livello di espositori decisamente. Per quanto riguarda, invece, i visitatori, si concentra più nell’area mediorientale.

Alessandro Franchini Videotec

Alessandro Franchini
 

stand Videotec

Lo stand Videotec ad Intersec 2018

Paolo Vento, Amministratore Delegato Sicurit.
La vostra presenza ad Intersec è ormai una consuetuedine...

Abbiamo preso parte a questa Fiera per la prima volta quasi dieci anni fa. Avevamo uno di quei piccoli stand, 3x3 già arredati e ci siamo presentati con due roll up ed una colonna. Da lì abbiamo partecipato a tutte le manifestazioni: abbiamo visto crescere la Fiera e devo dire in maniera davvero esponenziale. I primissimi anni, la Fiera si teneva nei padiglioni 7 ed 8 ed era tutto un po’ mischiato: safety, antincendio, antintrusione. Si trattava comunque di una Fiera molto piccola. Negli anni, per quanto riguarda la zona del Medio Oriente, è diventata una Fiera di riferimento. Sebbene tentino di lanciare altre fiere, ad Abu Dhabi per esempio, quella di riferimento resta a Dubai.

Che cosa presentate ad Intersec 2018?
Presentiamo un’evoluzione delle nostre barriere per esterno, che oggi come oggi sono tutte IP native, per cui tutti i collegamenti vengono fatti nella centrale, via rete. Una comodità per l’installatore, che una volta installata in campo la barriera, non deve più tornare per fare le tarature, ma può fare tutto da una centrale di controllo. Questa è una facilitazione anche per quanto riguarda le manutenzioni. Non è più necessario andare in campo: le manutenzioni vengono richieste in automatico dalle apparecchiature.

Paolo Vento Sicurit

Paolo Vento
 

stand_Sicurit

Lo stand Sicurit ad Intersec 2018

Fabrizio Leonardi, Vice Direttore Generale Cias.
Cias a Intersec 2018…

Diciamo che il percorso è molto lungo, siamo stati forse una delle prime aziende italiane che ha deciso di muoversi ed esplorare già nel 2001, inizialmente come visitatori, questa fiera. Era una piccola fiera regionale, ma ci abbiamo visto lungo: ogni anno Intersec Dubai affronta uno sviluppo sempre in crescita. Anche quest’anno si confermano quelle che erano le aspettative, la Fiera è in crescita e le prospettive per il 2019 credo seguano la stessa corrente.

Cosa presenta nello specifico Cias in questa occasione?
Questa è un’esposizione in cui viene richiesta l’alta sicurezza, in quanto quest’area, che è sicuramente “calda” dal punto di vista della Security, necessita prodotti di altissimo livello per impianti ed infrastrutture critiche. Presentiamo, quindi, i nostri prodotti di alta gamma, come le barriere a microonde digitali, conosciute anche in Italia e, in particolare, il Fence, dove stiamo da qualche anno presentando il nostro prodotto Sioux. Sioux ha una tecnologia assolutamente innovativa, che viene sempre più apprezzata anche in questi ambienti. In Italia siamo riusciti a realizzare anche diversi aeroporti con questa tecnologia e speriamo di poterlo fare anche in Medio Oriente.

Siete presenti quest’anno con un grande scoop, è corretto?
Sì, oltre che parlare di tecnologie, ci piace parlare di alleanze. Ci siamo trovati e scelti con un’altra azienda Made in Italy, la Spark, azienda produttrice di telecamere, con la quale abbiamo deciso di intraprendere un percorso di partnership a livello estero, in modo da presentarci in maniera più completa, portando nel mercato una serie di prodotti Made in Italy ad altissimo livello.

Fabrizio Leonardi Cias

Fabrizio Leonardi
 

stand-Cias

Lo stand Cias e Spark ad Intersec 2018

la Redazione

23.01.2018


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Euralarm: CEN-CENELEC Construction Product Regulation CPR event

Euralarm attended the CEN-CENELEC CPR-event that brought together a room full of Industry...

Nibra, Palluotto: essere preparati fa la differenza sul mercato

Nibra, parte del gruppo FPM, cura particolarmente la formazione delle proprie figure tecnico...

Hikvision: Certificata Common Criteria per le IP DS-2CD3, DS-2CD5

Hikvision ha ottenuto il 9 ottobre, per le telecamere IP serie DS-2CD3 e DS-2CD5, il Certificato...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.