Attualità // Corporate

La sfida di Top Italia

Condividi

S News incontra Ivano Russo, Managing Director Top Italia.

Top Italia è nata nel 2004: come si è evoluta in questi anni?
Dalla sua costituzione ad oggi, Top Italia ha fatto dei passi da gigante, perché è nata con dei presupposti molto concreti e si è affermata con la forza del lavoro. In un mercato nel quale, con la globalizzazione, si è persa un po’ l’identità, noi creiamo come azienda un forte senso di appartenenza, e questo ci permette di dare certezze ai nostri clienti, eliminando i timori di potersi smarrire in un mercato sempre più aggredito dai social networks, dalle comunicazioni mediatiche e dai clicks. I nostri sono dei clienti fidelizzati, non sono dei clienti compra e fuggi: hanno bisogno di avere delle rassicurazioni in termini commerciali e in termini di rapporti con l’azienda. Ecco perché abbiamo stabilito una rete vendita ben precisa, con dei dipendenti che girano tutta l’Italia e che danno un servizio costante ai nostri clienti. Non solo, abbiamo a supporto anche delle agenzie che sviluppano il marchio e la comunicazione aziendale, in modo da creare la soddisfazione del cliente.

Molti i marchi protagonisti, Videostar in primis, corretto?
Sicuramente Videostar è il nostro figlio maggiore. Questo brand è nato perché la videosorveglianza è un settore in crescita. Ed anche qui facciamo la differenza, forse un po’ in controtendenza, perché a noi non piace l’e-commerce. Questo mondo globalizzato accorcia le distanze, ma spesso divide, soprattutto gli operatori del settore.

La videosorveglianza e la sua evoluzione ci portano ad essere in prima linea in questo mondo tecnologico nel quale viviamo.

Quale quindi la vostra proposta?
Proponiamo, nelle due anime del nostro settore, analogico ed IP, novità sicuramente interessanti.
Dalla nostra esperienza e dalle nostre costanti indagini emerge infatti che il mondo video è ancora basato il 60% sull’analogico ed il 40% sull’IP. Ecco perché le curiamo entrambe, con soluzioni specifiche.
La parte analogica, e quindi HD, ci vede alzare di molto la proposta nella definizione, al punto tale da arrivare a 5 megapixel, cosa impensabile qualche anno fa.

Oggi la tecnologia ci permette di arrivare anche a questi livelli, senza dimenticare però il mondo dell’IP nel quale la videosorveglianza supera se stessa. La nostra proposta è una telecamera da 12 megapixel, quindi un livello estremamente performante, ma fruibile a dei prezzi alquanto interessanti. Altra proposta interessante sono le telecamere fisheye, che permettono anche all’installatore meno esigente di entrare in questo mondo tecnologico nuovo. Importante poi la video analisi, vera protagonista oggi e sempre più domani.

E per quanto concerne il fire?
Per l’antincendio presentiamo un nuovo catalogo, ed il 2018 sarà un anno strepitoso in questo settore per Top Italia. Abbiamo infatti trovato dei partners interessanti in Bulgaria e in Inghilterra, che ci permettono di essere competitivi non solo nella proposta tecnica, ma anche nella proposta economica e finanziaria.

Top Italia è partita con l’antintrusione. Quali novità su tale fronte?
Abbiamo l’esclusiva italiana di un ottimo brand lituano, molto performante: Secolink.
Questo ci permette di offrire ai nostri clienti una protezione del loro mercato. Inoltre, curando la distribuzione in modo capillare e curando i nostri clienti con la nostra stessa forza vendita, riusciamo a seguirli direttamente, affiancandoci assieme ad essi al loro stesso installatore, attraverso i vari meetings e le numerose sessioni di training che noi organizziamo per l’installatore, fondamentali nel nostro lavoro.

La forza della formazione, intende?
Esatto. La formazione è il quid che fa la differenza per l’installatore. Solo se aggiornato sulle ultime tecnologie, l’installatore può proporre e presentare al meglio le innovazioni e quindi vincere la concorrenza. Oggi il consumatore finale è molto aggiornato e quindi l’installatore deve saper anticipare le sue richieste. Per questo già da anni Top Italia investe tante energie e risorse per i Road Shows su tutto il territorio, con Trainings e sessioni formative per informare e formare gli installatori sulle novità tecnologiche e dare loro anche un supporto marketing e commerciale.

Parlando di tecnologie innovative, quale l’approccio degli installatori all’IoT, all’AI, al cloud ed alla cybersecurity?
Da una parte notiamo curiosità ed interesse, dall’altra ancora diffidenza. Il nuovo spaventa molti, soprattutto quelli meno avvezzi all’informatica. Ecco perché proponiamo tanti seminari di aggiornamento e offriamo una proposta completa, con tecnologie e soluzioni convergenti sempre più, con l’apporto della videoanalisi e con l’attenzione sempre alta alla sicurezza IT. Sta a noi supportare e portare verso il nuovo i nostri installatori: è il nostro compito, la nostra sfida.

a cura di Monica Bertolo

Top Italia

19.03.2018


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Gruppo DAB: partner di WeACT³

Gruppo DAB è tra i partners di WeACT³ - La Tecnologia per Arte, Cultura, Turismo,...

Elan, Montesi: le novità prodotto, il CPR e il workshop con Inim

Elan a TaoSicurezza è stata tra le aziende espositrici ed è stata anche...

The Security Event at the NEC: focus on Commercial & Residential

The Security Event, powered by Security Essen is taking place on 9-11 April 2019 at the NEC,...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.