Attualità // Corporate

Massimiliano Troilo riprende il timone di Hikvision Italy

Condividi

“Oltre 100 milioni di dollari entro il 2020: questo il monumentale traguardo prefissato da Hikvision Italy per i prossimi tre anni”. Forte e chiaro il messaggio è stato lanciato dagli headquarters di Hikvision Italy, che vedono nuovamente Massimiliano Troilo al timone della branch italiana: Troilo, l’uomo che ha creato e sviluppato con il suo team quello che, dopo la Cina, è per Hikvision il mercato più importante.

“Un traguardo che non lascerà però nulla al caso – evidenziano - grazie ad un Business Plan cesellato in ogni dettaglio: dall'apertura di nuove Business Unit ad una crescita imponente della squadra e della presenza territoriale, richiesta dalla nuova identità aziendale di Hikvision”.

Quali quindi i vari steps? Eccoli, commentati dallo stesso Troilo.

Dal video alla vision
“Il primo passo di questa nuova sfida parte dalla stessa reinterpretazione del brand Hikvision. Se finora il suffisso “vision” stava, nell'immaginario collettivo, per videosorveglianza, oggi il concept si apre ad un potenziale tecnologico illimitato, frutto della nuova vision aziendale. Una vision che tende ad un futuro di diversificazione e convergenza”, specifica Massimiliano Troilo, General Manager di Hikvision Italy.

Dalla leadership all'integrazione
“Il futuro di Hikvision, illustrato ai partners gli scorsi 16 e 17 Ottobre, affonda le radici nella leadership tecnologica nel segmento videosurveillance, conquistata in soli 15 di attività, per allargarsi ad un concetto di integrazione tra diverse tecnologie convergenti su un'unica piattaforma, capace di raccogliere e combinare dati al fine di restituire delle informazioni utili e mirate” sottolineano da Hikvision Italy.

“La nuova natura di Total Solution Provider incarna questo processo, ponendo il marchio Hikvision al centro dell'R&D globale non solo nel segmento Video, ma anche Intrusione, Controllo Accessi e Intercom. Il fulcro della convergenza tra queste tecnologie sarà presentato alla fiera Sicurezza, con la costruzione allegorica della prima città Città Sicura Interattiva completa di strade, negozi, uffici, parcheggi, autobus, banche, industrie. Il tutto percorribile, transitabile, lavorabile, vivibile”, spiegano.

Dalla convergenza alla diversificazione
Lo step successivo di questa '”Convergenza da vivere” sarà la diversificazione.

“Il futuro non può che portarci fuori dalla comfort zone della sicurezza – afferma con determinazione Troilo - per esplorare mercati tangenziali oltre la Security: Droni, Machine Vision, Robot, IoT, Storage, Automotive. Gli headquarters cinesi hanno appena confermato un piano d'investimento di 1, 28 miliardi di dollari finalizzato alla costruzione di quattro centri di Ricerca e Sviluppo e due poli produttivi per generare knowhow sulle nuove tecnologie”.

Dalla security all'Hi Tech
Da leader della security, Hikvision si appresta quindi a diventare un'azienda Hi-Tech, con una visione 4.0 ed un modus operandi anch'esso 4.0: elevata automazione, produttività e qualità, organizzazione per Business Unit caratterizzate da alta specializzazione.

“Lo stesso modello a matrice verrà applicato in Hikvision Italy: apriremo nuove BU e nuove filiali e le funzioni interne verranno riorganizzate per specializzazione, mantenendo la visione a 360 gradi in capo al vertice”, annuncia con entusiasmo il General Manager.

Grande potere, grandi responsabilità
Dopo la Cina, l'Italia è per Hikvision il mercato più importante e le performance della branch italiana (che cinque anni fa contava un organico di appena 8 persone e un listino risicato) le hanno meritato fiducia, supporto e aspettative costanti da parte del Top Management.

“Oggi ci assumiamo una responsabilità importante, ma lo facciamo con tutte le carte in regola. Attualmente 47 persone sono la linfa di Hikvision Italy, saranno 70 nel 2018 e oltre 100 nel 2020. I nostri partners saranno al centro di questo cruciale passaggio, cui imprimeremo il ritmo e il dinamismo che ormai caratterizzano la nostra vision. La mia personale vicinanza con il centro nevralgico delle strategie di Hikvision, unita ad una solida esperienza europea, ci soccorreranno nei nodi più complessi. E naturalmente l'amore e la passione per ciò che facciamo ci guideranno in questa nuova ed entusiasmante sfida. Siete pronti?” ha concluso Troilo.  

la Redazione

23.10.2017


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dal Caravanserraglio Normativo al nuovo Ordine Cosmologico

15 novembre 2017: Tavola Rotonda “Le tutele sul lavoro contro i rischi di Security nello...

Fondazione Hruby: uno spazio dove riflettere a Sicurezza 2017

Fondazione Enzo Hruby è presente a Sicurezza 2017 presso il Padiglione 7 - stand K21. Lo...

Videostar a Sicurezza 2017 con la tecnologia fisheye

Videostar presenta a Sicurezza 2017, Padiglione 7 Stand N27 P28, le telecamere IP mod. 4IPFD53P5...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.