Attualità // Corporate

STT: obiettivo l’eccellenza. Espansione e specializzazione in ambiti chiave

Condividi

S News incontra Valter Fedeli, Legale Rappresentante di STT Servizi Telematici Telefonici S.r.l. e Federico Broetto, National Sales Manager Video Surveillance.

Signor Fedeli, STT è un’azienda che dal 1988 si distingue sul panorama italiano della sicurezza per una solida esperienza nell’integrazione dei sistemi dati e voce, fino alle reti più complesse ed alle Unified Communications, ed è anche un’azienda in continua evoluzione, che si sta espandendo ulteriormente sul mercato. Corretto?
Proprio così. Se nel 1988, anno della sua fondazione, STT si poneva come azienda specializzata in cablaggi e piccoli sistemi telefonici, oggi le sue competenze spaziano dal Networking e Wireless alle Unified Communications, fino alla Security. Il percorso di crescita intrapreso ha da sempre perseguito l’obiettivo dell’eccellenza, dell’essere vicino ai nostri Clienti per offrire loro Soluzioni e Servizi di Qualità.

Per questo abbiamo affiancato lo sviluppo del nostro know-how con l’espansione territoriale e l’ampliamento dell’organico: alla sede di Seregno abbiamo aggiunto le filiali di Roma, Trieste, Genova, Verona e Pordenone, ed il numero di collaboratori ha superato ad oggi il centinaio di persone. Nel prossimo futuro potenzieremo la nostra specializzazione in ambiti che consideriamo chiave, quali ad esempio la Cyber Security, le Smart City, l’IoT ed estenderemo l’offerta a nuovi targets e mercati, italiani ed esteri.

Quale quindi la vostra visione del mercato della sicurezza in Italia, signor Fedeli?
Il mercato della sicurezza in Italia è in crescita, trainato soprattutto dal comparto della Sicurezza informatica. Gli investimenti in Security delle grandi e medie aziende italiane mirano all’adeguamento al nuovo regolamento europeo sulla protezione dei dati (GDPR) e riguardano progetti di lungo periodo per una gestione strutturata della sicurezza, quindi della massima protezione dei sistemi aziendali e dei dati. Anche il comparto della Videosorveglianza tiene, grazie all’introduzione di nuove tecnologie, alle nuove funzionalità ed all’allargamento del target. Ad esempio il nostro team di pre-sale sta affrontando progetti all’avanguardia, con tecnologia basata sulle deep neural networks (DNN) con fini di analisi video, come il Facial recognition e le tecniche di Deep learning per le reti neurali.

Settori quali il Retail e la Logistica si affacciano alle soluzioni di Video-Analisi per le loro differenti applicazioni, che vanno oltre la sicurezza ed abbracciano il marketing, consentendo un ritorno immediato dell’investimento. E poi non dimentichiamoci le strategie di Smart City, nelle quali la Videosorveglianza è giocoforza uno degli ambiti primari di investimento.

Signor Broetto, come si posiziona STT nel comparto della Sicurezza e nello specifico nel settore della Videosorveglianza?
Nel 2017 ci siamo confermati tra i leaders delle Soluzioni di Sicurezza urbana nel Triveneto. STT è riconosciuta sul mercato come un Partner di assoluta fiducia e questo, unito alla struttura snella e alla flessibilità e velocità di risposta che ne conseguono, ci dà un forte vantaggio competitivo. Grazie a questi assets differenzianti, nel 2018 manterremo il posizionamento acquisito e penetreremo in aree ancora non presidiate, ampliando la nostra presenza nel settore Privato.

Quali i vostri targets privilegiati e quali le linee di prodotto e le soluzioni che, quindi, a maggior ragione oggi vi distinguono?
Oggi possiamo dire di avere un’elevata expertise nel settore della Pubblica Amministrazione e nelle Soluzioni di Smart City, con particolare focus nella Videosorveglianza urbana e nell’analisi intelligente del traffico. Il nostro portfolio comprende anche soluzioni di sicurezza per i mezzi di trasporto, di video analisi, di perimeter defender e controllo accessi. Per il settore Privato offriamo soluzioni verticalizzate, specifiche per le esigenze dei singoli Clienti, tra cui: soluzioni di conteggio persone ai varchi, gestione delle code, stima dell’affollamento e soluzioni di riconoscimento facciale.

a cura di Monica Bertolo

logo-stt

16.05.2018


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Cybersecurity e Rapporto Clusit 2018 al Security Summit di Verona

CyberSecurity ed il Rapporto Clusit 2018 sono al centro del Security Summit che si tiene il 4...

CyberSecurity Conference at Security Essen

CyberSecurity will be a topic at Security Essen at Messe Essen that will be the meeting place...

ISCTI, CEI, UNI: siglato Protocollo d’intesa

ISCTI, l’Istituto Superiore delle Comunicazioni e delle Tecnologie...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.