Sicurezza & Co. // Associazioni

Aipros a Sicurezza 2017

Condividi

A.I.PRO.S. a Sicurezza 2017 terrà due approfondimenti professionali, di sicuro interesse, nel pomeriggio di mercoledì 16 novembre 2017, il primo relativo alla norma UNI ISO 31000:2010 per la qualificazione dei professionisti della sicurezza ed il secondo dal titolo “Misure antiterrorismo: rallentamento ed arresto di un veicolo attaccante”. Eccoli nello specifico.

“La norma UNI ISO 31000:2010 per la qualificazione dei professionisti della sicurezza” in Sala Marte (Pad. 3), dalle 14,00 alle 15,45.
Per i professionisti della sicurezza, la nuova versione della norma UNI 10459:2017 conferma lo stretto legame con la Norma UNI ISO 31000:2010 per il trattamento dei rischi.

Il trattamento metodologico del rischio, inteso come risultante del calcolo delle probabilità per il danno, deve rappresentare il risultato oggettivo dell’attività del professionista della sicurezza anche in ottica di creazione del valore attraverso la riduzione del danno, assicurando così il mantenimento della capacità reddituale nel tempo.

Contenuti della conferenza:
– il rapporto tra sicurezza e rischio,
– la probabilità come funzione della frequenza e delle vulnerabilità,
– il modello della verifica di efficacia logica.
Relatore:  Ing. Massimo Marrocco – Responsabile U.O. “Sicurezza del Lavoro e delle Aree Operative” di ICCREA Banca SpA; Presidente A.I.PRO.S. e Coordinatore di UNI/CT 043/GL 05 “Organizzazione e gestione della sicurezza”

“Misure antiterrorismo: rallentamento ed arresto di un veicolo attaccante” in Sala Marte (Pad. 3), dalle 16,00 alle 17,30.
La circolare Gabrielli sulla sicurezza dei grandi eventi: indicazioni specifiche per chiunque debba attuare le indicazioni afferenti alla realizzazione di barriere anti autobomba.
Da molti anni comitati normativi europei e internazionali si sono attivati per mettere a punto delle normative, che permettano di mettere sotto controllo un attacco terroristico con auto-bomba. In questo settore sono disponibili numerose normative, alcune di origine europea, altre di origine internazionale. Altre normative, la cui distribuzione è messa sotto controllo, sono disponibili ad esempio negli Stati Uniti.

La circolare Gabrielli dà indicazioni alle amministrazioni comunali, agli organizzatori di grandi eventi e ad altri enti similari circa le modalità con cui si devono allestire delle barriere, in grado di inizialmente rallentare e successivamente bloccare un veicolo attaccante.
Esaminando alcuni allestimenti, effettuati dalle amministrazioni coinvolte e non rispondenti a canoni di regola d’arte, il relatore offre linee guida sul progetto e la realizzazione delle strutture più appropriate per realizzare gli obiettivi indicati nella circolare.
Relatore:  Ing. Adalberto Biasiotti – rappresentante del Ministero dello Sviluppo Economico nel CEN/TC 325-“Crime prevention trough environmental design“; Consulente di sicurezza e Socio A.I.PRO.S.

- PER IL PASS OMAGGIO CON S NEWS, CLICCARE QUI -

la Redazione

13.11.2017


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dal Caravanserraglio Normativo al nuovo Ordine Cosmologico

15 novembre 2017: Tavola Rotonda “Le tutele sul lavoro contro i rischi di Security nello...

Fondazione Hruby: uno spazio dove riflettere a Sicurezza 2017

Fondazione Enzo Hruby è presente a Sicurezza 2017 presso il Padiglione 7 - stand K21. Lo...

Videostar a Sicurezza 2017 con la tecnologia fisheye

Videostar presenta a Sicurezza 2017, Padiglione 7 Stand N27 P28, le telecamere IP mod. 4IPFD53P5...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.