Sicurezza & Co. // Scenari

Johnson Controls: Smart City Indicator Survey

Condividi

Johnson Controls ha condotto di recente la sua prima indagine “Smart City Indicator Survey, 2017” sul tema della città intelligente per evidenziare fattori chiave, barriere organizzative, tendenze tecnologiche e stato delle implementazioni di soluzioni smart in centri abitati di tutto il mondo. La ricerca ha visto la partecipazione di oltre 150 leader cittadini a livello globale e mostra come le città siano sempre più alla ricerca di soluzioni che consentano loro di crescere e svilupparsi, fornendo nel contempo ambienti sicuri, sostenibili e resilienti per i propri abitanti.

I RISULTATI DELL’INDAGINE
Per gestire il crescente numero di iniziative legate a questo tema, molte città hanno istituito una sorta di ufficio dedicato. Il 49% degli intervistati ha infatti affermato che è quest’ultimo a prendersi carico di tutte le attività dedicate alle smart cities. È opinione condivisa che si rivelerà un supporto molto utile in vista dell’aumento del numero e dell’importanza dei progetti, dato che molte città sono ancora nelle fasi iniziali del percorso. Quasi il 70% dei partecipanti all’indagine, infatti, deve ancora implementare una strategia o un programma legato alle smart cities.

Sono diversi i fattori alla base degli investimenti nelle smart cities. A livello globale, i principali sono legati a sviluppo economico, problematiche ambientali e sostenibilità. Sulla strada che porta all’implementazione di soluzioni intelligenti, occorre superare una serie di ostacoli. Quello principale è la carenza di fondi. Ma in molti paesi anche le preoccupazioni in materia di sicurezza rivestono una particolare importanza.

Quando i leader cittadini guardano alle soluzioni tecnologiche a loro disposizione, devono confrontarsi con un’ampia gamma di opzioni e con le esigenze specifiche della propria città. L’indagine mostra come siano attualmente in corso numerosi progetti pilota e implementazioni che abbracciano aree tecnologiche differenti. L'illuminazione stradale al LED, le piattaforme di dati relativi alla città e la sicurezza pubblica smart sono ad oggi le principali soluzioni implementate a livello globale. Altre tecnologie, come per esempio la ricarica di veicoli elettrici, registrano tassi di adozione più lenti, ma si prevede che questo trend cambierà nel momento in cui diverranno più diffuse nelle città.

In prospettiva, sono numerosi i trends tecnologici che influenzeranno gli investimenti in iniziative legate alle smart city. In particolare data analytics, machine learning, Internet of Things e cybersecurity sono le principali tecnologie che si prevede avranno un notevole impatto sulle implementazioni nei prossimi 5 anni. Le città possono sfruttare questi trends e i cambiamenti che porteranno per offrire migliori servizi al cittadino e migliorarne la qualità della vita.

la Redazione

16.04.2018


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dodic: Corso di Videosorveglianza e Privacy per gli installatori, per fare chiarezza sulla normativa

Dodic coerente con il suo obiettivo aziendale “Un Mondo di Servizi costruito per...

Abilitare la trasformazione della sicurezza per il business digitale di oggi. Collaborazione tra Fortinet e IBM

L'economia digitale influenza oggi ogni aspetto del business. Le aziende che riorganizzano...

Soddisfazione per la settima edizione di Elettromondo

Si è conclusa sabato 21 aprile la settima edizione di Elettromondo, appuntamento di...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.