Sicurezza & Co. // Eventi

Sicurezza 2017: sicurezza in città, in mobilità, in casa, nei luoghi di lavoro, dello shopping e di divertimento

Condividi

Si alza il sipario su Sicurezza 2017, la tre giorni da mercoledì 15 a venerdì 17 per scoprire proposte, applicazioni e soluzioni innovative e personalizzabili, su misura per ogni tipo di esigenza.

465 le aziende espositrici, in crescita del 40% rispetto alla scorsa edizione;
• Crescono, in particolare, le aziende estere (+48%);
200 top hosted buyer provenienti da 37 Paesi (Bacino del Mediterraneo, Nord Africa, Europa, Medio Oriente);
100 appuntamenti formativi;
• Un’offerta ancora più ampia grazie alIa contemporaneità con Smart Building Expo e Itassicura.

Specchio di un mercato vitale e dinamico, con oltre 2,3 miliardi di Euro di fatturato totale in Italia nel 2016, in crescita del 5,1% rispetto all’anno precedente e con una stima di crescita superiore al 5% anche nel 2017 (fonte: ANIE Sicurezza), fiera Sicurezza è oggi più che mai impegnata a cercare nuovi sbocchi commerciali, ma anche a esplorare contesti di applicazione diversificati.

“La crescita del 48% di aziende estere e un mirato investimento nell’incoming dei top buyers, selezionati in collaborazione con ICE, da 37 Paesi – sottolinea Fabrizio Curci, Amministratore Delegato di Fiera Milano – testimoniamo il nuovo ruolo internazionale che la manifestazione sta assumendo, con una particolare attenzione al Bacino del Mediterraneo. Le prime aree geografiche per numero di presenze sono infatti i Balcani e il Maghreb, ma anche Sud Africa, importante mercato di sbocco per queste soluzioni.”

SICUREZZA IN OGNI AMBITO
“Il trend che emerge in modo predominante – evidenziano da fiera Milano - è che, sia che si tratti di proteggere il proprio appartamento o di garantire libertà ai cittadini che si sentono minacciati da possibili attentati terroristici o persino di  difendere il patrimonio naturalistico da calamità naturali, la sfida ormai si gioca sull’integrazione di tecnologie altamente innovative e soluzioni flessibili, studiate su misura e personalizzate per rispondere alle esigenze di ogni tipo di contesto di applicazione”.

IN CITTA’
Le aree metropolitane si stanno trasformando in nuclei sempre più complessi che richiedono strumenti affidabili e precisi per garantirne le funzionalità e il benessere degli abitanti. In questo contesto la sicurezza gioca un ruolo su più fronti. Da una parte le soluzioni di cybersecurity possono assicurare il corretto funzionamento di tutti i sistemi che governano la città che diventa ormai smart e prevenire possibili attacchi informatici, dall’altra sofisticati sistemi di videosorveglianza rispondono alle richieste dei cittadini di avere strade e piazze più sicure: sono installati nei luoghi ritenuti di maggiore interesse, e oggi sono in grado di svolgere attività anche di analisi dei movimenti e dei flussi e delle abitudini che si rivelano molto utili per anticipare le azioni sospette e prevenire anche le minacce terroristiche grazie ad algoritmi matematici e intelligenza artificiale. Sempre più utilizzati nei centri abitati sono poi i sistemi di controllo accessi, i dissuasori di ultima generazione che delimitano aree pedonali ma che si rivelano molto utili anche per tenere lontani, dai luoghi della vita ordinaria, veicoli sospetti. Ci sono modelli che sono certificati per arrestare un camion del peso di 7,5 tonnellate lanciato a 80 km orari e che ben rispondono alle necessità di sicurezza odierne. E una volta lasciato il veicolo ecco che intervengono i sistemi di accesso ad edifici o luoghi di interesse, per monitorare le persone che entrano ed escono, e che sfruttano tecnologie biometriche per alzare il livello della sicurezza. Senza dimenticare i droni che si stanno rivelando utili in moltissime circostanze. Dal controllo in occasione di raduni o eventi che richiamano grandi numeri di persone, alla sorveglianza dei flussi migratori, ma anche nelle operazioni di soccorso, i piccoli e versatili droni stanno portando un grosso contributo alle attività di controllo sul territorio.

IN MOBILITA’
La mobilità è parte integrante dello stile di vita odierno e anche in questo caso viene richiesto un monitoraggio costante, per garantire la continuità del servizio e spostamenti veloci e sicuri, sia controllando i luoghi, sia rendendo sempre più smart i mezzi su cui viaggiamo adottando soluzioni tecnologiche avanzate. Nelle stazioni, negli aeroporti, sui mezzi di trasporto pubblico, sulle strade, tutte aree ad alta affluenza, è diventato fondamentale controllare e quantificare le persone presenti, per garantire sia la sicurezza fisica, sia il corretto funzionamento dei servizi. Anche in questo caso la tecnologia viene in aiuto con soluzioni avanzate di videosorveglianza, grazie a telecamere che offrono una risoluzione sempre più alta in ogni condizione climatica e di luce, ma anche controllo accessi, tecnologie a microonde per assicurare il corretto svolgimento delle operazioni all’interno degli aeroporti, tecnologie per la lettura e la classificazione di targhe e per analizzare il traffico cittadino su strade, nei parcheggi e nelle aree riservate, sistemi di controllo per la sicurezza dei passeggeri a bordo di treni e autobus, ma anche per la stima di code o attese, la raccolta di dati ai fini statistici sia qualitativi che comportamentali.

IN CASA
Il concetto dell’abitare si evolve sulla base delle esigenze di chi lo vive e nel building, che si tratti di casa, uffici o di edificio destinato a  un qualunque altro utilizzo, la tecnologia gioca un ruolo sempre più importante. L’attenzione non si concentra più sul singolo appartamento ma parliamo di smart building ovvero di progetti di edilizia dotati di impianti in grado di gestire in modo tecnologico tutte le diverse funzionalità dell’edificio stesso, dalla connettività internet all’integrazione con i nuovi impianti elettrici, dall’entertainment fino ai sistemi di controllo che consentono l’efficientamento energetico, con evidenti vantaggi sul fronte della riduzione dei consumi e dei costi operativi. Da questo nasce una delle novità della edizione 2017 di Sicurezza: la contemporaneità di Smart Building Expo, manifestazione dedicata all’edificio in rete.
Nella gestione degli edifici intelligenti la security rappresenta infatti uno degli elementi chiave, integrandosi con le altre funzioni che gestiscono risparmio energetico, fonti luminose, riscaldamento, ma anche l’intrattenimento domestico. Si integra così nel resto degli impianti, diventando sempre più semplice e facile da usare e controllabile anche da remoto, semplicemente con un dito. Insomma, oltre a gestire porte e finestre e a monitorare gli accessi, la sicurezza si trasforma in una nuova dimensione del comfort. Videocitofoni intelligenti, telecamere dal design gradevole e facilissime da usare, sistemi di allarme che comunicano con noi attraverso le App, ma anche serrature biometriche o comandate da smartphone, sono solo alcune delle proposte per la casa intelligente e sicura.

AL LAVORO
Che si tratti di un piccolo studio professionale, di un negozio o di una grande azienda, il concetto di sicurezza è predominante, si amplia e si integra con soluzioni più complesse per controllare le attività all’interno della struttura, garantire la serenità delle persone e la sicurezza del lavoro dei singoli. In modo semplice è infatti possibile gestire funzioni diverse: l’impianto antintrusione, le videocamere TVCC che non solo controllano i movimenti ma sono anche in grado di elaborare analisi sui comportamenti, i tornelli che monitorano le presenze e possono registrare flussi e abitudini, ma anche le porte e i sistemi di chiusura studiati per rispondere a esigenze diverse come quelle di ospedali, banche, scuole. Da non dimenticare la sicurezza informatica nella protezione del patrimonio delle aziende, ovvero i dati e le informazioni contenute in server e computer. Mentre per garantire incolumità a cose e persone la protezione dagli incendi rimane prioritaria, con sistemi di rivelazione di ultima generazione. Il tutto in un’ottica di Industria 4.0.

NEI LUOGHI DELLO SHOPPING E DEL DIVERTIMENTO
La sicurezza coinvolge ormai anche contesti fino a poco fa impensabili come ad esempio i luoghi del divertimento, dello shopping, della cultura che si sono trovati inaspettatamente al centro del mirino degli attacchi terroristici. Teatri, cinema, centri commerciali, parchi di divertimento, musei, da sempre attenti alla prevenzione dei furti, sono oggi infatti considerati obiettivi sensibili e come tali si attrezzano con telecamere di ultima generazione in grado di gestire ambienti molto grandi ma anche di soffermarsi sui dettagli. Ma la security in questi contesti è ormai sempre più diffusa: sensori 3D assicurano l’individuazione ed il tracciamento accurato del movimento di persone anche in scene complesse ed affollate, possono essere utilizzati a fini di marketing per monitorare i flussi dei clienti, l’affluenza ai reparti e rilevare e analizzare percorsi e comportamenti in modo da mappare all’occorrenza i gusti e le preferenze delle persone; i metal detector individuano facilmente un’ampia gamma di oggetti potenzialmente pericolosi mentre i dispositivi elettrici permettono di avere, in condizione di emergenza, una riserva di energia.

- PER IL PASS OMAGGIO CON S NEWS, CLICCARE QUI -

la Redazione

13.11.2017


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dal Caravanserraglio Normativo al nuovo Ordine Cosmologico

15 novembre 2017: Tavola Rotonda “Le tutele sul lavoro contro i rischi di Security nello...

Fondazione Hruby: uno spazio dove riflettere a Sicurezza 2017

Fondazione Enzo Hruby è presente a Sicurezza 2017 presso il Padiglione 7 - stand K21. Lo...

Videostar a Sicurezza 2017 con la tecnologia fisheye

Videostar presenta a Sicurezza 2017, Padiglione 7 Stand N27 P28, le telecamere IP mod. 4IPFD53P5...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.