Sicurezza & Co. // Normative

Sistri: abolito dal 1° gennaio 2019 con decreto semplificazioni

Condividi

Sistri vede la sua abolizione, che è stata confermata a partire dal 1° gennaio 2019, tramite il decreto semplificazioni.

“Le imprese di Anie apprezzano la determinazione del Governo e del Ministro dell’Ambiente Costa a staccare la spina a uno strumento lodevole negli intenti ma assolutamente inefficace - precisa Maria Antonietta Portaluri, Direttore Generale di Anie Confindustria. Il decreto è una risposta concreta a una situazione di oggettiva frustrazione che le imprese di ANIE avevano condiviso con il proprio Consigliere, Claudio Andrea Gemme, Presidente del Gruppo Tecnico Industria e Ambiente di Confindustria”.

Attraverso l’art. 23 dello schema di “decreto legge recante misure urgenti in materia di semplificazione e sostegno allo sviluppo”, il Consiglio dei Ministri ha confermato l’abolizione del sistema di tracciabilità dei rifiuti, già a partire dal 1° gennaio 2019.

“Va in archivio quindi un sistema che fin dalla sua istituzione non ha mai portato al raggiungimento del tanto agognato obiettivo di sostituire il sistema di gestione cartaceo e di permettere agli organi di controllo un più efficace monitoraggio dei flussi di rifiuti sul territorio nazionale”, sottolineano da Anie.

“L’abrogazione del Sistri è un passo importante da parte del Governo, che ha raccolto il forte malcontento delle imprese, che da troppi anni denunciavano l’irragionevole mantenimento di un sistema macchinoso e malfunzionante, che anziché semplificare e agevolare le pratiche di smaltimento rifiuti si sovrapponeva alla gestione cartacea, non producendo altro effetto che l’incremento degli oneri burocratici, gestionali e ovviamente economici da parte delle imprese”, evidenzia con chiarezza Portaluri.

“In base a quanto contenuto nella bozza del provvedimento, fino alla definizione di un nuovo sistema di tracciabilità, che sarà organizzato e gestito direttamente dal Ministero per l’Ambiente, i soggetti obbligati continueranno ad utilizzare gli adempimenti cartacei, compilando registri di carico e di scarico e formulari di identificazione dei rifiuti”, specificano e concludono da Anie Confindustria, che rappresenta il settore più strategico e avanzato tra i comparti industriali italiani.

la Redazione

07.12.2018
Tags: Normative,


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Nebosh to discuss process safety at the Kuwait HSSE Conference

Nebosh will attend the 3rd Kuwait International HSSE Conference and Exhibition where Ian Taylor,...

STT: Cosa possono fare le aziende contro i cybercriminali?

STT analizza ed esamina il contesto attuale di rischio cybercrime e presenta possibili soluzioni...

Focus Tour, Assosicurezza e la Formazione Antincendio

Focus Tour è l’importante iniziativa sul fronte della Formazione Antincendio che...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.