Tecnologie e Servizi // case

Honeywell Digital Video Manager: Internet of Things ed organizzazioni connesse per sicurezza e sorveglianza più smart

Condividi

La versione potenziata di Honeywell Digital Video Manager (DVM) sfrutta l’Internet of Things, la connettività degli edifici e gli standard aperti per migliorare l'efficienza degli operatori, avere informazioni più dettagliate e accelerare i tempi di risposta, offrendo così funzionalità più smart per la sicurezza e la sorveglianza degli ambienti negli edifici moderni, sempre più complessi.

LA SOLUZIONE
La nuova versione, DVM R620, consente alle organizzazioni di proteggere in maniera più semplice le operazioni di sicurezza su larga scala con caratteristiche che migliorano l'efficienza degli operatori e la conoscenza della situazione, per individuare e risolvere più velocemente i malfunzionamenti e potenziare l'accuratezza e l'affidabilità delle operazioni di sicurezza.

DVM R620 si adatta perfettamente a un’ampia varietà di strutture, incluse installazioni complesse per la sicurezza in ambienti con requisiti rigidi, come ad esempio aeroporti, carceri, ospedali, scuole superiori e smart city. Offre un'interfaccia utente migliorata e include aggiornamenti importanti su come gli operatori possono catturare, accedere e gestire video dal vivo e registrati in maniera affidabile ed efficiente. Basato su un'architettura distribuita altamente disponibile, il sistema offre capacità di registrazione e visione completa dell'obiettivo, la possibilità di salvare il filmato su memory card e quindi registrarlo sul server principale del sistema. Queste funzionalità rendono il sistema più flessibile nel rispondere a interruzioni – che spaziano dalla manutenzione di routine a guasti di rete o del server, fino a minacce di cybersecurity – e assicurano che gli obiettivi registrino video in maniera più uniforme e affidabile in qualunque posizione.

Inoltre, DVM R620 include un’interfaccia utente migliorata e più intuitiva e funzionalità che migliorano la user experience, rendendo più semplice imparare a utilizzare il sistema, aiutando a migliorare la produttività degli operatori per una più veloce risposta ai malfunzionamenti. Le nuove funzionalità di produttività includono la possibilità di salvare nei preferiti per consentire agli operatori di annotare e navigare facilmente tra i video. Questo abilita un'identificazione e un recupero più veloce del video di interesse per scopi documentali – aspetto critico negli odierni ambienti di sicurezza che può includere migliaia di obiettivi che registrano ore di riprese.

“Dato che gli edifici stanno diventando più intelligenti, guidati da trend quali Internet of Things e da un mondo sempre più connesso, le operazioni di sicurezza devono adattarsi. Tuttavia, questo può essere un compito arduo quando si considera l'ambito e la dimensione delle organizzazioni connesse di oggi e il numero di telecamere e di altri dispositivi che il personale deve gestire”, sottolinea John Rajchert, Presidente di Honeywell Building Solutions. “DVM R620 funziona come un canale per migliorare la produttività degli operatori e ridurre i rischi, sfruttando la connettività per una sorveglianza più intelligente che può facilmente crescere ed espandersi a seconda del cambiamento e dell’evoluzione delle esigenze”.

DVM R620 supporta anche open standard come Open Network Video Interface Forum (ONVIF), per ottenere livelli più profondi di interoperabilità e connettività, in modo che le organizzazioni possano più facilmente integrare un numero sempre più ampio di videocamere e sistemi di terze parti come analytics, man mano che si adattano ai cambiamenti delle minacce di sicurezza.

CASI DI SUCCESSO

Marywood University
“La missione principale del nostro dipartimento di sicurezza è tenere gli studenti e la facoltà protetti e al sicuro; crediamo che la tecnologia serva a questo scopo, in modo che possiamo essere più efficaci che mai”, afferma Myron Marcinek, director of facilities della Marywood University che copre 115 acri (circa una cinquantina di ettari) a Scranton in Pennsilvanya. “DVM R620 rende il recupero dei video più semplice – da più di 80 telecamere nel campus – così che gli addetti alla sicurezza possono dedicarsi a quelle attività dove possono essere più efficaci: in giro a osservare il nostro campus e a interagire con la nostra comunità”.
Oltre a migliori capacità di resilienza, fruibilità e interoperabilità, DVM R620 abilita le organizzazioni a:
·         Autenticare riprese video – quando si esporta un video per esigenze documentali gli operatori possono aggiungere watermark e firme digitali per dimostrare l'autenticità del video e la sua fonte, riducendo la necessità di applicazioni di terze parti.
·         Proteggere i video – DVM R620 esporta i video in file protetti da password per garantire una maggior protezione e sicurezza.
·         Usare risorse di rete e hardware più efficientemente – il sistema usa una risoluzione più bassa durante lo streaming video, lasciando libera della preziosa larghezza di banda, e occupa minori risorse da ciascun monitor per la decompressione e per il video rendering. Il risultato è che le organizzazioni possono ridurre i costi per l’hardware e vedere più riprese con una singola visualizzazione.

Wayne Memorial Hospital
Il Wayne Memorial Hospital, una struttura no-profit con 114 posti letto a Honesdale, Pennsylvania, ha adottato DVM R620 per migliorare le sue operazioni di safety e security e per standardizzare il modo in cui raccoglie le riprese video per usi diversi.
“Il cuore delle operazioni di sicurezza della nostra organizzazione comporta la raccolta delle riprese video 24 ore su 24 dalle 20 videocamere presenti nelle nostre strutture, per assicurare la protezione e la sicurezza dei nostri pazienti e dello staff”, dichiara John Conti, facilities director del Wayne Memorial Hospital. “DVM R620 rende il recupero e il salvataggio dei video semplice e veloce – e ci consente di farlo in un modo uniforme, coerente e conforme agli standard legali per scopi esterni, inclusa la raccolta dei video per scopi documentali”.

DVM ed EBI
DVM è un elemento di Honeywell Enterprise Buildings Integrator (EBI), un sistema di gestione degli edifici che unisce tutti gli aspetti di una soluzione di sicurezza, inclusa la videosorveglianza, il controllo degli accessi e il rilevamento di intrusioni. EBI inoltre integra controlli per la gestione del comfort, della sicurezza personale, dell'energia e di altri aspetti fondamentali per una struttura, fornendo agli utenti un singolo punto di accesso alle risorse e alle informazioni principali necessarie per monitorare, gestire e proteggere una struttura, un campus o una realtà multisito. Il risultato è che gli operatori della sicurezza hanno a disposizione visibilità e informazioni migliori insieme alla possibilità di impiegare risorse e persone in maniera più efficiente ed efficace.

DVM ed EBI sono progettati per lavorare con sistemi Honeywell Home and Building Technologies che crea prodotti, software e tecnologie che si trovano in più di 10 milioni di edifici in tutto il mondo. I suoi servizi per edifici connessi aiutano a rendere le strutture più confortevoli, intuitive e produttive.

la Redazione

06.10.2017


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Cias a Sicurezza 2017

Cias, azienda che dal 1974 offre soluzioni per la protezione perimetrale esterna, che partono...

Martino Carrieri: Electronic's Time e lo sviluppo della sicurezza in Italia

Nel corso dell'entusiasmante e spettacolare evento per i primi 25 anni di storia di...

All-over-IP 2017 Highlights

For 3 days All-over-IP, to be held for the 10th time this year on November 22–24 in Moscow...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.