Tecnologie e Servizi // Case Study

Pixvideo: impianto TVCC in Cantina Vini Trevigiana per Sicurezza DOC!

Condividi

Pixvideo, sourcing specialist internazionale, è protagonista con il suo impianto TVCC con tecnologia IP presso la Cantina Società Agricola Colli Asolani, situata a Cornuda in provincia di Treviso, sulla "Strada dei vini Montello e Colli Asolani", tra boschi e splendidi vigneti collinari.

LA REALIZZAZIONE DELLA SOLUZIONE PIXVIDEO  ED I BENEFICI
L’esigenza era quella di monitorare le bocche dei contenitori del vino per verificare:

- Manomissioni del vino contenuto all’interno dei contenitori
- Eventuali perdite del vino
- Furti

L’impianto è costituito da 20 telecamere PIX-NVB405SM e da un videoregistratore da 32 ingressi PIX-NVR321K, il tutto collegato tramite appositi switches dislocati in vari punti e alloggiati all’interno di contenitori dedicati.

Le telecamere Pixvideo utilizzate sono delle bullet IP con risoluzione di 4 Megapixel e ottica varifocale motorizzata autofocus, in grado di garantire immagini luminose anche di notte, vista l’ottima sensibilità di 0.005Lux/F1.5, motivo per cui è classificata come telecamera STARLIGHT.

L’ottica motorizzata consente di regolare lo zoom comodamente dal videoregistratore o direttamente dalla pagina Web della telecamera, senza quindi doverlo fare manualmente sulla scala o sui ponteggi e con l’ausilio di monitor da campo.

Lo standard di compressione di cui si avvale è l’H.265 che è l’ultimo e più avanzato protocollo che offre l’attuale tecnologia del mondo IP, per quanto concerne la TVCC.

La PIX-NBV405SM con un grado di protezione IP67 e illuminatori IR con portata fino a 60 metri è adatta all’installazione anche in ambienti esterni.

Il videoregistratore Pixvideo è un modello top di gamma ad alte prestazioni, con possibilità di registrare fino a 32 telecamere IP da 12 Megapixel, disponendo di una banda di 320 Mbps e doppia scheda di rete, per dividere la sottorete delle telecamere dalla rete aziendale a cui l’NVR è connesso.

L’ampia capacità di dischi inseribili, fino a 4 dischi da 10TB, permette di registrare in alta definizione e al massimo frame rate, senza compromettere la durata dei giorni di registrazione.

L’intero impianto viene poi gestito da alcune postazioni Client su apposite workstations per la visione Live delle immagini, Playback e tutto ciò che concerne la supervisione dell’impianto.

Da ultimo, ma per questo non meno importante, le telecamere sono raggiungibili da remoto tramite l’apposita APP dedicata per smartphone (iOS e Android), che consente di visionare le immagini in diretta e le registrazioni in modo semplice ed immediato.

la Redazione

TROLESE_CaseStudy_Cantina

26.08.2021


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Dahua TiOC 2.0: nuova generazione di telecamere 3 in 1

Dahua Technology Italy evidenzia come gli impianti di monitoraggio tradizionali dedbbano...

ASIS International, Godfried Hendriks: Security Manager 4.0

ASIS Italy, the Italian Chapter of ASIS International, organized the International event...

Nuova Norma CEI 64-8 per Impianti Elettrici Utilizzatori

La nuova norma CEI 64-8 per impianti elettrici utilizzatori, giunta alla sua ottava edizione,...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.