Tecnologie e Servizi // Case History

Provision-ISR: in sicurezza il First National Bank Stadium

Condividi

Provision-ISR mette in sicurezza il First National Bank Stadium, meglio conosciuto come FNB Stadium o Soccer City, uno stadio situato a Soweto, un’area urbana della città di Johannesburg, in Sudafrica.

Inaugurato nel 1989, lo stadio fu sottoposto, 20 anni dopo, ad una profonda ristrutturazione che ne aumentò la capienza: dagli originari 80.000 posti a sedere a 94.700, rendendolo in grado di ospitare il campionato mondiale di calcio 2010, in occasione del quale accolse sia la partita inaugurale tra Sudafrica e Messico, sia la finale tra Spagna e Paesi Bassi.
La ristrutturazione del 2009 e il conseguente ampliamento ha fatto dell’FNB Stadium lo stadio più grande del continente africano in termini di capienza.

L’impianto sportivo ospita oggi le partite del Kaizer Chiefs Football Club, della Nazionale di calcio del Sudafrica e della Nazionale di rugby. Qui si tenne la sfida del Tri Nations 2010 tra Sudafrica e Nuova Zelanda.
L’imponente struttura è soprannominata The Calabash, a ricordare la forma della tipica pentola africana: i pannelli di rivestimento sulla parte esterna compongono un mosaico di colori caldi, con un anello di luci che percorrono il fondo della struttura, simulando nell'insieme un fuoco che riscalda la "the calabash”.
In questo stadio Nelson Mandela tenne il suo primo discorso dopo la liberazione dalla prigionia nel 1990 e fece la sua ultima apparizione pubblica, durante la cerimonia di chiusura dei Mondiali di calcio del 2010.

LA REALIZZAZIONE DEL NUOVO SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DI PROVISION-ISR
Il progetto di riqualificazione del sistema di videosorveglianza del First National Bank Stadium, avviato il 21 Novembre 2018, ha previsto la sostituzione dell’intero impianto esistente comprensivo di 20 telecamere posizionate in prossimità degli ingressi dello stadio (presso il cosiddetto Ring of Fire) e di 420 telecamere installate all’interno del complesso sportivo.
Tra i 440 nuovi dispositivi installati, tutti marchiati Provision-ISR, spiccano le telecamere IP PTZ del brand israeliano, modello Z-30IPE-2(IR), che oggi sorvegliano il Ring of Fire.
Tali dispositivi, in grado di restituire immagini nitide e monitorare folla e traffico ad una distanza fino a 1000 m, videosorvegliano le aree “sensibili” dello stadio, come quelle riservate ai tornelli e ai controlli di sicurezza.

I BENEFICI DELLA SOLUZIONE PROVISION-ISR
L’installazione dei dispositivi Provision-ISR su pali sottili (Ø100mm) ha permesso di ridurre drasticamente i punti ciechi, oggetto di rilevanti critiche nell’installazione precedente.
Nella fase iniziale del progetto, sono stati selezionati dispositivi di registrazione Provision-ISR di ultima generazione, modello NVR8-32800F(2U), dotati di sistemi di video analisi avanzata come monitoraggio oggetti, manomissione telecamera, attraversamento linea e riconoscimento facciale.
Gli NVR Provision-ISR con face recognition integrata vantano un database che può contenere fino a 10.000 volti. Le opzioni di ricerca vanno dalla singola persona, al gruppo di persone fino all’evento verificatosi a seguito del riconoscimento.

Un valore aggiunto, quello del riconoscimento facciale, gestito dagli NVR Provision-ISR, di cui il cliente (National Stadiums PTY LTD) si dice estremamente soddisfatto.

la Redazione

15.05.2019


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

Ksenia Security: nuovi sviluppi per lares 4.0

Ksenia Security sviluppa ulteriori funzionalità della piattaforma IoT ibrida dal nome...

Check Point: boom mondiale dei trojan bancari Trickbot

Check Point® Software Technologies Ltd. (NASDAQ: CHKP) rende noti i dati di aprile 2019 del...

Paso, Megazzini: il Focus Tour e la Normativa Evac

Focus Tour, Fire, Evac & Cables, fa tappa venerdì 24 maggio a Roma, presso SGM...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.