Tecnologie e Servizi // Case Study

Star System: tecnologia e consulenza per importanti progetti comunali in tutta Italia

Condividi

Star System prosegue nel suo progetto di espansione, in continua evoluzione.
Oltre all’apertura di nuove filiali distribuite in modo capillare su tutto il territorio nazionale, l’azienda ha avuto l’onore di contribuire alla realizzazione di importanti progetti, promossi dai Comuni di diverse regioni d’Italia.

LA REALIZZAZIONE DELLE SOLUZIONI STAR SYSTEM E I BENEFICI
In Piemonte, in particolare, Star System ha contribuito, con la propria esperienza e professionalità, a ben tre progetti differenti, di cui uno ancora in corso.

Il primo di questi riguarda la realizzazione di un impianto di videosorveglianza e controllo accessi nell’area urbana, a cui l’azienda ha partecipato tramite la fornitura dei soli prodotti necessari per la creazione di un’ampia rete in fibra ottica, destinata al monitoraggio del traffico veicolare e degli accessi nell’area comunale.
La Città in questione ha una superficie che si estende per quasi 120 km2, caratterizzata principalmente da vie ampie e diritte, in cui vivono oltre 55.000 abitanti. Per il cablaggio in fibra ottica è stato necessario fornire tutto l’occorrente per la realizzazione di un impianto di ultima generazione, sicuro, affidabile e altamente performante. Nello specifico sono stati utilizzati cavi FO con 8 e 24 fibre OS2, entrambi ad elevata resistenza meccanica e dotati di guaina esterna in PE (Polietilene) con armatura in acciaio corrugato, specifici per le installazioni in ambienti esterni, secondo la normativa EN 50173, ISO/IEC 11801. Si tratta, infatti, di cavi resistenti ai roditori, ai raggi UV e alla penetrazione dell’acqua. In aggiunta, sono stati forniti anche cavi UTP di categoria 6 in bobina da 500 m, con doppia guaina esterna.
Per il cablaggio LAN, invece, Star System ha consigliato l’utilizzo dei propri cavi di rete in rame UTP di categoria 6 con 2 guaine da esterno in matasse da 500 m e i cavi di rete in alluminio/rame UTP di categoria 6 Halogen Free ECA in matassa da 305 m.
Infine, sono stati forniti switch PoE di ultima generazione Long Distance.

Il secondo progetto, promosso da un altro Comune della regione Piemonte con un’area di 87 km2 e 22.511 abitanti, è ancora in fase di svolgimento. Anche in questo caso l’apporto principale dell’azienda è relativo alla fornitura delle tecnologie necessarie per la realizzazione di un ampio impianto in fibra ottica, quali cavi di categoria 6 in matasse da 500 m con doppia guaina e armadi rack e accessori per contenere in modo ordinato, flessibile e facilmente accessibile tutti gli apparati di rete quali server, switch, router, strumenti di misura e altro. Soluzioni pensate per semplificare notevolmente la gestione dei cavi in caso di guasti, malfunzionamenti e manutenzione, nonché per garantire un’adeguata aerazione, anche in caso di alta densità dei componenti interni. La seconda fase del progetto prevede inoltre la fornitura di sofisticate telecamere destinate al controllo del traffico veicolare e alla lettura delle targhe nei pressi degli accessi urbani.

Il terzo progetto piemontese riguarda un piccolo Comune e vede Star System protagonista in campo a tutti gli effetti, in quanto l’azienda ha avuto l’occasione di fornire, oltre alle tecnologie, anche consulenza e assistenza tecnica, nonché supporto concreto durante la fase progettuale.
Il Gruppo Star System ha inoltre fornito gli accessori destinati alla trasmissione wireless, ovvero nanostations da 5 GHz caratterizzati da frequenza operativa 4,9~5,9 GHz, antenne integrate da 13 e da 16 Dbi, configurazione settoriale, antenna esterna Airos, MIMO, angolo d’irradiazione di 43° e di 45°orizzontale, 41° e 45° verticale, 15° e 45° in elevazione, portata a campo aperto di oltre 5 e 10 km, gestione GUI su web integrata, PoE 24V (alimentatore a corredo), 2 porte LAN e alloggio per palo. Inoltre, dispositivi in grado di gestire connessioni di tipo P2P, P2MP Bridge e RPT.
Per la lettura delle targhe dei veicoli in entrata nel comune, Star System ha consigliato l’installazione delle proprie telecamere con algoritmo AI a bordo, velocità di rilevazione da 5 a 120 km/h e un’accuratezza prossima al 98%, che garantisce il riconoscimento di targhe di più di 40 nazioni e di 65 marche di auto. I mezzi vengono infatti rilevati e classificati all’istante per tipo di veicolo (auto, furgone, bus, camion e altro) e colore del veicolo. In caso di assenza di targa e di intrusione nell’area da parte di veicoli non autorizzati, la telecamera attiva automaticamente un segnale di allarme.

In Emilia Romagna, infine, un elegante Comune in provincia di Modena con più di 25.000 abitanti ha richiesto la fornitura di ben 21 telecamere LPR per il controllo delle targhe dei veicoli in circolazione nell’area urbana. Telecamere che, anche in questo caso, sono dotate di algoritmo AI a bordo, con velocità di rilevazione da 5 a 120 km/h e un’accuratezza prossima al 98%, che garantisce il riconoscimento di targhe di più di 40 nazioni e di 65 marche di auto, con classificazione per colore e tipo di veicolo. In caso di assenza di targa e di veicoli non autorizzati, la telecamera attiva un apposito allarme.

STAR SYSTEM_img_S_News_01

la Redazione

13.01.2022


Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza,
iscriviti alla nostra newsletter.

\\ Articoli correlati

TaoSicurezza 2022: Save the Date!

TaoSicurezza 2022: ritorna la Fiera di riferimento per il settore della Sicurezza del Sud...

Politec: tecnologia e valido supporto alla progettazione protezione perimetrale

Politec sottolinea che progettare un impianto di protezione perimetrale è un impegno...

Digitronica.IT: digitalizzare i processi. Come e perché?

Digitronica.IT sulla digitalizzazione dei processi sta lavorando da tempo. Per approfondire...

Seguici Su

   

Iscriviti alla newsletter di S News

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della sicurezza, iscriviti alla nostra newsletter.